La sonda Buzzi Space Trip

La sonda Buzzi Space Trip

IL PROGETTO Buzzi Space Trip è un progetto scolastico realizzato da un gruppo di studenti della quinta classe dell’indirizzo d’informatica dell’I.T.S. Tullio Buzzi di Prato, il cui fine è stato quello di presentare alla commissione d’esame un lavoro di rilevanza scientifica e tecnologica. L’area di progetto ha previsto la costruzione di una sonda, comprensiva di una serie di schede elettroniche (Arduino e moduli associati), di tre sensori (temperatura, pressione, altitudine), di un gps e di una action cam. L’assemblaggio dei vari componenti, avvenuto nei locali della scuola e durante le ore di laboratorio, è stato seguito da un lavoro di programmazione, affinché i vari moduli potessero svolgere determinate operazioni secondo le esigenze degli studenti, nello specifico il salvataggio periodico su scheda SD dei dati raccolti dalle periferiche. Grazie ad un pallone meteorologico, opportunamente gonfiato tramite una bombola di elio, è stato possibile effettuare il lancio della sonda e questa ha potuto quindi raggiungere la Stratosfera ad un’altitudine di 36000 metri; raggiunta tale quota, il pallone è scoppiato a causa della poca pressione che ha fatto aumentare il volume dell’elio con conseguente dilatazione del lattice fino al suo diametro massimo (8 metri). Successivamente la sonda ha iniziato a precipitare in caduta libera fino a quando non si è dispiegato il paracadute installato su di essa. Periodicamente è stata controllata la posizione gps inviata dal modulo e, trascorso il tempo di volo (circa 1 ora e 20 dal lancio), i ragazzi si sono mobilitati per andare a recuperare la sonda (questa è caduta nel raggio di circa 100km dal punto di lancio). Dopo aver ritrovato la piccola “navicella spaziale” e averne...